Utilizzo dello scarificatore

luglio 20, 2020

I prati verdi senza problemi prendono lavoro. La crescita e la sostituzione dei fili d’erba produce una paglia, che può causare problemi per la salute del prato.

L’aerazione del prato con uno scarificatore aiuta a rompere la paglia e ad aumentare il flusso di nutrienti, acqua e aria alle radici del manto erboso. L’attrezzo più utile è lo scarificatore: gli scarificatori possono aiutare a rendere questo lavoro annuale facile e anche divertente.

Source: http://scarificatore.info

Fare respirare il prato

Ci sono diversi vantaggi dell’aerazione del prato. I prati con uno spesso strato di paglia profondo più di due centimentri possono soffrire di malattie e problemi di insetti. Questo strato profondo di vecchio materiale ospita parassiti e agenti patogeni, come le spore fungine. La paglia riduce al minimo anche la quantità di nutrienti e di umidità di cui le radici hanno bisogno per crescere. I benefici dell’arieggiamento del prato con lo scarificatore includono anche la stimolazione della crescita delle radici, fornendo una struttura del terreno più porosa e facile da navigare. L’arieggiamento del prato non è sempre necessario ogni anno per le varietà di erba a basso contenuto di paglia, ma non può far male aumentare il movimento dell’acqua verso le radici. L’aerazione del prato è importante anche per le attività dei lombrichi, in quanto scioglie il terreno in modo che possano svolgere le loro importanti attività di compostaggio.

Per concludere, si dovrebbe arieggiare un prato con lo scarificatore quando il terreno è umido. La primavera è un ottimo momento per arieggiare un prato. Questo è il momento in cui l’erba sta crescendo attivamente e si riprenderà rapidamente dal processo. Il prato della stagione più fresca è meglio aerato in autunno. Se non siete sicuri se avete bisogno di arieggiare, è sufficiente scavare una sezione di tappeto erboso di 2 cm quadrati. Se lo strato brunastro sotto il verde, l’erba che cresce è di un un centimetro o più, allora è il momento di aerare. Perciò, è quello il momento per tirare fuori il vostro scarificatore e fare respirare il proprio prato.

Leggi anche Dalla buona caffettiera a quella italiana

Nessun commento

I commenti sono chiusi.