Dimagrire con i frullati

dicembre 16, 2018

I frullatori possono rappresentare un alleato preziosissimo per tutti coloro che sono a dieta in quanto ci permettono di gustare bevande saporite e nutrienti. Tuttavia, dobbiamo fare attenzione poiché talvolta i frullati possono risultare un po’ troppo calorici. Vediamo quali sono i tipi di frullato indicati per una dieta gustosa ed in grado di portare i giusti apporti vitaminici!

  • Frullato di kiwi. Questa frutta è ricchissima di acido L-ascorbico (più comunemente conosciuto come vitamina C) ed ha delle proprietà diuretiche davvero importanti. Inoltre, è un frullato facilissimo da fare: bisogna sbucciare due kiwi e frullarli insieme ad uno yogurt. Quest’ultimo – se siete a dieta – preferibilmente magro.
  • Frullato di pere. La pera è un frutto invernale ricchissimo di vitamina C e di fermenti vivi. Questa vitamina è essenziale per l’uomo poiché ha delle proprietà antiossidanti e la sua carenza può causare l’insorgere di disturbi come lo scorbuto. Ma torniamo al nostro frullato… per prepararlo basta tagliare a pezzetti una pera e aggiungere un bicchiere di latte con un cucchiaio da minestra di succo d’arancia.
  • Frullato di banane. La banana è un frutto fondamentale poiché non è solamente buono, ma fornisce anche vitamina B, vitamina C e betacarotene. La vitamina B ha delle proprietà fondamentali poiché serve per il normale funzionamento del sistema nervoso e per mantenere il corretto tono muscolare dell’area gastrointestinale e – soprattutto – del fegato. Inoltre, è una sostanza fondamentale per il funzionamento della cute, del cuoio capelluto, della bocca e degli occhi.

Come si prepara questo frullato? Ah, giusto. Beh… In realtà è facilissimo poiché dobbiamo solamente tagliare a tocchetti una banana e aggiungere un bicchiere di latte.

Quali frutti evitare

Durante la dieta è meglio di evitare alcuni tipi di frutta in quanto particolarmente calorica.

Il cocco è sicuramente il più calorico della lista in quanto contiene più di 350 calorie per 100 grammi di polpa. L’avocado non è troppo calorico poiché contiene solamente 150 calorie per 100 grammi di polpa, ma contiene un po’ troppi grassi ed è meglio evitarlo durante la dieta. Assolutamente da evitare – come dovreste sapere – sono i datteri e la frutta secca in generale.

 

Un frullatore può essere particolarmente utile per coloro che stanno affrontando una dieta poiché ci permette di preparare bevande sane, nutrienti e gustose!

Nessun commento

I commenti sono chiusi.