Come scegliere una buona levigatrice a nastro?

marzo 21, 2019

Scegliere una levigatrice a nastro non è un’operazione molto facile in quanto bisogna prendere in considerazione diverse caratteristiche principali. In questo articolo vi voglio presentare i fattori più importanti.

La potenza

Una buona levigatrice non deve essere necessariamente molto potente, soprattutto se viene utilizzata per uso casalingo. Ovviamente questo fattore deve essere preso in considerazione, soprattutto se vi serve un prodotto performante. In linea generale vi consiglio di scegliere prodotti che vantano una potenza di almeno 350 Watt. Se cercate un modello semi-professionale – invece – è meglio optare per levigatrici a nastro che hanno una potenza di almeno 500 Watt.

La velocità della levigatrice

Le levigatrici a nastro meno performanti e più vecchie non permettono di regolare la velocità in quanto sono più rudimentali. Tuttavia dovete sapere che la maggior parte dei modelli moderni vantano una velocità regolabile tra i trecento ed i cinquecento giri al minuto. Una velocità minore permetterà alla vostra levigatrice di non riscaldarsi, di essere meno aggressiva e di rispettare maggiormente la superficie su cui avete bisogno di lavorare. Invece una velocità maggiore consentirà al vostro modello di essere più potente e di avere una forza abrasiva maggiore.

La presenza del contenitore raccogli – polvere

L’utilizzo di una levigatrice a nastro può essere piuttosto impegnativo a causa della quantità di polvere che si solleva durante i lavori domestici. Per questa ragione preferisco una levigatrice a nastro che dispone di un contenitore raccogli – polvere. Ovviamente i modelli che hanno a disposizione questo accessorio sono un po’ più ingombranti e costosi, ma penso che ne valga la pena. In ogni caso mi raccomando di prestare particolare attenzione e di verificare la capienza del contenitore. Quest’ultima deve essere piuttosto soddisfacente o – in caso contrario – sarà davvero scomodo l’utilizzo.

 

In questa guida all’acquisto vi ho presentato le caratteristiche principali da prendere in considerazione. Ovviamente vi sono altri valori da controllare, ma questi sono – a mio modesto parere –  i più importanti.

Leggi:TOP 5 dei migliori forni a microonde

Nessun commento

I commenti sono chiusi.